Leggi tutte le news
Pole position per Terziani (600) e Sebenico (1000) nella categoria Base
31/05/2014

COMUNICATO STAMPA
 

Secondo round del Trofeo Italiano Amatori 2014 a Valleunga

Pole position per Terziani (600) e Sebenico (1000) nella categoria Base 

Nella Avanzata miglior crono per Temporin (600) e Zaffelli (1000)

Le qualificazioni del secondo round del Trofeo Italiano Amatori 2014, almeno per la categoria Base, hanno sostanzialmente confermato i valori che erano emersi nelle prove del round di apertura di Misano, poi non disputato.
Come sulla pista romagnola, anche a Vallelunga, nella classe 600 ha svettato il sedicenne milanese Alessio Terziani (Yamaha) nr. 16, approdato al Trofeo Amatori dopo tre anni di Yamaha R125 Cup. con il crono di 1’46.5. Alle spalle del giovane poleman, con un distacco di soli 17 millesimi, si è piazzato un altro giovane, il ventiduenne Ludovico Riccio (Yamaha), all’esordio assoluto nelle competizioni, che si era ugualmente messo in luce nella qualificazioni di Misano; a completare la prima fila dello schieramento di partenza il trentenne padovano Luca Pierobon (Yamaha), con un ritardo di sei decimi da Terziani, anch’essi su Yamaha.

Nella classe 1000, prima fila formata tutta da esordienti: il più veloce è risultato il trentatreenne veneto Elia Sebenico (BMW) nr. 154, che ha fermato i cronometri sull’ 1’46.9, seguito dal ventitreenne toscano Gabriele Polidori, con un ritardo inferiore a mezzo secondo, e dall’altro veneto Timmi Polcan nr. 17, entrambi su Honda. Polcan e Polidori sarebbero partiti dalla prima fila anche a Misano.

Nonostante il vento e il pallido sole che, nel primo pomeriggio, hanno asciugato la pista di Vallelunga, raggiunta poco prima da una veloce perturbazione atmosferica, i secondi turni della categoria Avanzata non hanno modificato le pole position.

Prima fila tutta Yamaha nella classe 600, con al palo il laziale Mirko Temporin, secondo nel round di apertura di Misano alle spalle di Nicola Quinto, che ha fermato il cronometro su 1’44.8; a un decimo e mezzo l’esordiente assoluto Emiliano De Santis, esaltato dalla pista di casa, e quindi a sei decimi il bellunese Stefano Brancher, altro pilota salito sul podio nella prima prova.

Nella classe maggiore il trentaquattrenne reggiano Heikki Zaffelli (Honda) ha messo tutti in fila e con il tempo di 1’44.1 ha preceduto di sette decimi il marchigiano Fabrizio Fiorucci (Ducati), attuale capoclassifica dopo il successo di Misano, e di poco più il milanese Fabrizio Orlando (BMW), secondo nel primo round, uno dei pochi ad essersi migliorato nel turno pomeridiano. Per Zaffelli si presenta l’opportunità di riscatto dopo la sfortuna che a Misano, sotto forma della rottura della catena quando era in lotta per la prima posizione, lo mise fuori gioco.

Gli orari delle gare in programma: 600 Base ore 11.05, 1000 Base ore 11.50, 600 Avanzata ore 12,35 e 1000 Avanzata ore 14,15.
 
                                                                                                                                            

Ufficio Stampa
31 maggio 2014
 
Rif.:        Diego Mancuso, 347 7593717 - Celso Pallassini, 328 8326609