Puglisi incontenibile nella RrCup, sorpresa Fiscato nella 1000 Base, Gibertoni domina ancora il palcoscenico della 600 Pro, Muriello centra la vittoria nella Rookie Challenge 1000 Pro

 

Il week end toscano ha rappresentato il secondo appuntamento stagionale per le classi RRCup / 1000 Avanzata, 1000 Base, e 600  Avanzata / Pro, a cui si è aggiunta a quest’ultima griglia, la classifica 600 Base per la quale ha rappresentato invece, il primo appuntamento.

Esordio per la Rookie Challenge: il tracciato toscano è stato la prima occasione per i piloti di scendere in pista.

 

RRCup / 1000 Avanzata.

La gara della RRCup che comprende anche la 1000 Avanzata, ma con classifica separata, è stata fluida con Marco Puglisi incontenibile: sale sul gradino più alto del podio e porta a casa anche il miglior tempo, che è anche quello da lui raggiunto al Mugello. Il pilota, alfiere del team Pistard, già dal sabato in Q1 aveva conquistato la pole fermando il crono in 1:55,736, ma in gara non c’è niente da fare, stacca tutti già dal secondo giro con un gap di un secondo e otto, vince e firma il giro veloce in 1:55.43.

Ottimo secondo posto per Elia Sebenico ( Kombora Racing) che ha scelto di adottare una strategia in difesa per serrare la posizione nonostante i dolori fisici dovuti ad una probabile sindrome compartimentale alle braccia, di andare a podio e farsi il regalo di compleanno. Raggiungere Puglisi era difficile, farsi raggiungere era invece, possibile.

Chiude terzo Christian Micochero (CM Moto) , in una gara molto combattuta tra lui, Cirotto e Bescotti. Alla fine la spunta il campione in carica Christian: “ il risultato è comunque positivo, forse avrei dovuto utilizzare la 0 al posteriore al posto della X che mi avrebbe dato maggior costanza per tutti i dieci i giri. Ora arriva Misano che mi piace”.

 

Nella 1000 Avanzata a vincere è Fabrizio Brandoli, seguito da Manuel Bizzocchi . A conquistare la terza posizione è Massimo Dioni.

 

1000 Base.

La gara della 1000 Base è stata avvincente e con più colpi di scena. E’ Michelangelo Fiscato la sopresa del week end toscano di questa griglia. Il portabandiera del Team Pedercini vince la sua prima gara con 5 secondi di differenza rispetto allo scorso anno sullo stesso tracciato. Parte male non sfruttando la pole conquistata il sabato, scivola indietro di 10 posizioni, poi studia i suoi punti forti e rimonta “ non me lo sarei mai aspettata la vittoria, ha vinto la squadra.”

Al secondo posto Luis Zanettini, pilota corso alla sua prima esperienza, partito ottavo, si aggiudica la piazza d’onore dopo una serie di sorpassi.

Gran terzo posto per Facundo Perriot del Team Tecnica Moto guidato da Andrea Zappa. Dopo la caduta in Q1 alla Savelli che gli ha compromesso letteralmente la BMW S 1000RR, non era di certo scontata la sua presenza in gara. Salta la Q2, meccanici a lavoro, parte molto bene dalla 5°casella fino a raggiungere la prima posizione per qualche giro, ma poi scivola di due posizioni e chiude terzo con ugual grande soddisfazione.

Gara dolce amara per Enrico Lepuri che parte secondo, firma il giro veloce in 2:00,206, ma chiude 7° sia perché parte male sia va lungo alla Bucine.

Ai piedi del podio Giovanni Doria ( Racing Team 201), che parte 12° e chiude 4° assoluto e 3° nella cat. Over 50. Una coppa che dedica con emozione al suo amico Davide ( Longhi n.d.r.)  compagno di gare scomparso in pista al Mugello nel 2022.

 

 

 

Classe 600.

La gara della classe 600 ha visto Matteo Ciangola ( 600 Avanzata) avere un problema con la frizione in fase di partenza, che lo ha costretto poi ad uscire dalla griglia e partire dalla pit lane quando il gruppo staccava alla San Donato.

E’ un Thomas Gibertoni ( Sc Racing) strepitoso a conquistare la seconda vittoria di fila nella 600 Pro dopo quella a Vallelunga, con Luca Bernetti secondo, autore del giro veloce in 1:58,598.

Due su due: due pole e due vittorie. Come a Vallelunga, Gibertoni gestisce la prima posizione per tutti i dieci giri di gara ed è leader di classifica di campionato.

A completare il podio, il marziano Gianluigi Rizzo della scuderia D&A Racing. Reduce da un highside in Q2 subito al primo giro alla prima esse tra la Luco e Poggio Secco, è stato portato al centro medico del circuito per accertamenti. Dopo l’ok dei medici, l’impresa del campione di categoria in carica.

 

Per la 600 Avanzata, è ancora Simone Bonaccorso della scuderia VR3 Racing a conquistare il podio. Vince e convince il giovane pilota siciliano che con la 600 sembra averci corso da sempre, quando in realtà è l’anno del debutto.

Seconda posizione per Massimiliano Fenu, che ha battagliato con sorpassi avvincenti e leali con il gruppetto di testa Bonaccorso e Fatigato. Gran terzo posto per Alessio Fatigato ( Team Tecnica Moto) che ottiene anche la 2° posizione nella cat, Under 30 della 600 Avanzata e firma il suo best lap in questo circuito in 1:59.4. Tutto questo dopo l’intervento chirurgico di fasciatomia del compartimento flessorio subìto all’avambraccio destro meno di una settimana fa.

 

Per la 600 base, è Gianluca Chiavari (LBT Squadra Corse) a salire sul gradino più alto del podio e ritrova quella fiducia che aveva perso con le cadute dello scorso anno. Al secondo posto, il debuttante Manuel Parra, campione in carica del DSBK UAE categoria SuperStock, campionato che viene corso a Dubai. Chiude il podio la giovane wild card Alessandro Bertocco, alla sua prime esperienza in gara.

 

Rookie Challenge 1000.

Per la Rookie Challenge 1000, il tracciato toscano è stato il primo appuntamento stagionale.

E’ Luigi Muriello del team Green Lizard a celebrare il suo primo successo in sella alla sua RSV4 e firmare il giro veloce. Dopo una partenza non bella dalla seconda casella in griglia, scivola in sesta posizione, ma poi trova spazio per rimontare. Al secondo posto Fabio Tedesco seguito da Danilo Mondini.

 

Il Trofeo Italiano Amatori si concede ora una pausa fino al week end dal 28 al 30 giugno con l’appuntamento imperdibile sul circuito di Misano Adriatico valevole come terzo round per le classi 600 Avanzata / 600 Pro, 1000 Base, RRCup / 1000 Avanzata, e come secondo round per la classe 600 Base e Rookie Challenge 1000.

 

Elena Pianigiani.

Photo Credit Fotoagenza31-Sport.